Paolo Cassarà Scultore

Mostra personale” pressso Style Hotel – Milano – 21 novembre 2014
Cibartisti Live a Brerart” – Settimana dell’Arte Contemporanea – Brera Milano – 20/25 ottobre 2014

 

paolo-cassaraCassarà è stato uno tra i primi in Italia, a lavorare con una tecnica fino a ieri considerata obsoleta, la terracotta policroma. Una tecnica che negli ultimi anni va rivalutandosi.
Le sue creature in terracotta policroma nascono dall’analisi diretta del mondo giovanile imponendo un’immagine innovativa della scultura che si pone in diretto contatto con la quotidianità. Per l’artista la strada è fonte di ispirazione, attraverso opere ironiche e sottilmente malinconiche che rivelano la ricerca di un’identità di fronte a un sistema dominato dal conformismo e da mode effimere.
Paolo Cassarà nasce il 26 giugno,1968 a Monreale (Pa). Vive e lavora a Milano dal 1987 dove ha iniziato la sua attività artistica. Ha tenuto le prime mostre personali a Torino, Milano e Boston (USA).
Ha inoltre partecipato a diverse esposizioni collettive presso Musei e istituzioni pubbliche: nel 1994 “Icastica” alla Galleria Comunale d’Arte Moderna di Bologna; nel 1996 “Collezionismo a Torino” al Museo d’Arte Contemporanea Castello di Rivoli; nel 2000 “Sui Generis” al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano; nel 2003 “Italian Factory – La Nuova Scena Artistica Italiana” tra gli eventi collaterali alla 50ma Biennale di Venezia, a Strasburgo, presso il Palazzo del Parlamento Europeo e ala Palazzo della Promotrice delle Belle Arti di Torino e al Parlamento Europeo di Strasburgo.
Nel 2004 Cassarà è invitato all’evento “Subway 3004” presso il Superstudio Più di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano, nel 2007 partecipa alle collettive “Street Art, Sweet Art” al PAC di Milano e “Arte e Omosessualità” al Palazzo della Ragione di Milano e alla Palazzina Reale di Firenze. Sempre nel 2007 è presente alla mostra “La Nuova Figurazione italiana. – To be continued…” alla Fabbrica Borroni di Bollate (MI) e nella retrospettiva in omaggio al gallerista Guido Carbone “Questo mondo è fantastico”, a Palazzo Bricherasio a Torino.
Nel 2008 viene invitato alla mostra “Rumors” presso l’Ex Arsenale Borgo Dora a Torino, in concomitanza con la fiera Artissima e partecipa all’asta con Christie’s “Artisti per Arianna”,mentre nel 2013 è invitato a esp alla mostra dedicata a Guido Crepax presso Palazzo Reale di Milano.