Giancarlo Bloise Narra-Attore-Cucinante

Ho fatto il cuoco di professione per più di dieci anni, sono stato responsabile della cucina del ristorante Koscher Vegetarian Food di Firenze. Interrotto il percorso di studi in architettura dopo il quarto anno i miei interessi si diressero sull’immagine e sulla regia cinematografica; in seguito un primo ciclo di studi teatrali al Laboratorio Nove con Luca Camilletti e Renata Palminiello.
Parallelamente ho avuto modo di seguire il poeta Giuliano Scabia nella sua opera a Firenze e oltre; l’attore Tage Larsen a Holstebro – Danimarca; il cuntista Mimmo Cuticchio in Sicilia e la vocalista Tommasella Calvisi nelle colline toscane.
Il burattinaio Tomas Jelinek nelle regole Kosher e nell’amicizia; l’architetto urbanista Riccardo Mariani nei libri e nelle lunghe chiacchierate in casa – zona mercato di Sant’Ambrogio (FI).
Mi sono occupato di studi che a poco a poco sono divenuti ricerca e confronto, distillando una figura professionale o un immaginifico/mestiere:
Narra – Attore – Cucinante.”

Sintesi

Critica