Donna è vita – Biblioteca Umanistica
Milano

 Tao B e Cibartisti, in collaborazione di Altheo Network,  presentano la mostra ” Donna è Vita”.
 
La mostra era inserita nel programma della manifestazione BrerArt 2016.
 
 
 Il movimento dei Cibartisti ha partecipato alla mostra con :
 
 
Dalia Gallico (relatrice)
Giuliano Grittini (relatore e  fotografo/artista)
Paolo Pagani (architetto e designer)
Roberto Malagoli (architetto e artista)
Zoom design
 
I Cibartisti presenti hanno rappresentato, con le loro opere, l’animo femminile in tutte le sue poliedriche facce, enfatizzando la profondità e la forza che caratterizza l’ universo delle Donne.
 

“Una mamma che educa un bambino educa un uomo,

una mamma che educa una bambina educa un popolo”

La mostra d’arte contemporanea Donna è vita, che si è svolta negli spazi della Biblioteca Umanistica di Santa Maria Incoronata in Corso Garibaldi 116 a Milano, dal 22 al 31 ottobre, si proponeva di richiamare alla memoria alcuni aspetti del molteplice e variegato universo femminile.

La mostra voleva evidenziare l’altruismo e l’umanità che caratterizzano il mondo femminile, e che si manifestano anche come energia e coraggio capaci di dare e ricevere amore fino ad affrontare, con il proprio corpo, anche la nascita di una nuova vita. Le paure e le incertezze che albergano nel profondo dell’animo femminile fatto di estrema sensibilità, timidezza e romanticismo sono componenti che tracciano una personalità dalle caratteristiche fragili e indifese. Eppure, è proprio in questa apparenza di debolezza che può albergare la forza che dà e che riceve amore, e che dà la vita. 

Che cosa significa essere donna in questo inizio di nuovo millennio?

Oggi non è facile capire oltre a quali orizzonti possiamo guardare per cogliere il prossimo futuro che accompagnerà il destino della donna, ma possiamo usare due termini che ci aiuteranno a capire e tracciare un possibile identikit: Spiritualità e Amore.

Spiritualità come ricerca di una visione della vita antitetica alla superficialità e all’effimero.

Amore in quanto sentimento che tutte le donne imparano a riconoscere e ad adattare a molte, e a volte troppe, fasi della propria vita. 

L’immagine della donna è stata celebrata in poesia e in letteratura così come nell’arte figurativa, dalle Korai alle Afroditi ellenistiche. dalle sculture di Antonio Canova alle immagini della donna del Manierismo italiano, fino all’arte moderna e contemporanea. Su tutte, una: la Monna Lisa rinascimentale di Leonardo da Vinci, il più grande ingegno della storia umana, che volle celebrare in quel ritratto femminile la sua capacità di osservazione dei fenomeni naturali. Leonardo, con La Gioconda, interpreta il sentimento della natura: il raggiungimento di un perfetto equilibrio e la fusione tra l’umano e il mondo naturale. Nel mondo dell’arte non esiste miglior esaltazione delle capacità femminili, di quello del vivere in armonia con il continuo evolvere della natura, che Leonardo ha saputo esprimere così bene in questo ritratto. Dunque, anche per la poetica del grande ingegno toscano: donna è vita.

INFORMAZIONI

  • La mostra di arte contemporanea dal titolo “Donna è vita”, è realizzata da Altheo Network, in collaborazione con Tao B e RETE TOP 95 e si è tenuta dal 22 al 31 ottobre, a Milano, negli spazi della Biblioteca Umanistica di Santa Maria Incoronata in Corso Garibaldi, 116.
  • L’inaugurazione è stata sabato 22 ottobre 2016 alle ore 16.30,presso la sede della Biblioteca Umanistica di Santa Maria Incoronata.
  • La mostra è stata accompagnata da un calendario di appuntamenti con ospiti e relatori. Hanno aderito all’iniziativa artisti e fotografi, giornalisti, studiosi del disagio giovanile e medici.

Elenco Artisti

Alberto Zambelli, Anna Rita Barbieri, Caterina Bruzzone, Cetti Tumminia, Cinzia Bianucci,  Cinzia Scarpa, Daniele Nardon, David Bacci, Fahimeh Baharlo, Fiorella Noci, Framcesco Donà, Francesco de Florio, Giuliano Badaracco, Giuliano Grittini, Irma Mores, Isabella Zegna, Marco Lombardo, Margherita Caliendo, Mariella DeFazio, Marilena Bordin, Massimo A. Bocale.Paolo Luzzi, Paolo Pagani, Roberto Malagoli, Stefania Sergi, Tiziano Ronchin , Tommaso Costanzo, Vi Pa.

Domenica 23 Ottobre

ore 14.00 Andrea Stella Artista

ore 15.00 Maria Rosa Di Fazio Medico specializzato in Oncologia. 

Responsabile dell’Oncologia Medica al centro SH, Health Service di San Marino, la dottoressa Di Fazio ha di recente raccolto in un libro – Mangiare bene per sconfiggere il male – la sua esperienza professionale e i suoi studi riguardo allo stretto rapporto tra alimentazione corretta e salute, così come tra cibo sbagliato e malattia.

ore 16.00 Giuliano Grittini  Fotografo, stampatore e artista.

Per vent’anni biografo per immagini della poetessa Alda Merini, con il suo obiettivo Grittini cattura il mondo della realtà sociale e, come cronista creativo, racconta e trasfigura brandelli di esistenze e vite vissute tra gli anni 70 e 80.

ore 16.30 Adriana Battaglia Ex Dirigente Scolastico. 

Ha portato a termine molti incarichi regionali e nazionali riguardanti il mondo della scuola. Attualmente è valutatrice dei Progetti della Commissione Europea (Bruxelles) e referente scientifica di “I’m not scared”, grande progetto europeo sul Bullismo che ha coinvolto 10 nazioni europee. Fa parte di un gruppo di lavoro sul “disruptivismo” (Università di Buenos Aires, EL Salvador, Perù).

ore 17.30 Ada Cattaneo Sociologa e filosofa.

Svolge attività didattica, di ricerca, formazione e consulenza sui temi della sociologia dei consumi, delle tendenze e dinamiche socioculturali, dei valori e dei comportamenti dei consumatori, oltre che di comunicazione, specialmente nell’ambito dei consumi e della salute.  

ore 18.00 Stefano Sutti

Avvocato e senior partner di un primario studio legale internazionale, docente di diritto delle nuove tecnologie e dell’innovazione alla Università Statale di Milano, è noto altresì come giornalista, saggista e conferenziere, in particolare con riguardo al movimento delle idee, ai trend socioculturali ed alla filosofia politica. Tra le opere di cui è autore o che ha curato, Per una nuova oggettività. Popolo, partecipazione, destinoBiopolitica. Il nuovo Paradigma e La privacy in Internet.

Lunedì 24 Ottobre

ore 15.00 Raffaele Masto  Scrittoregiornalista e conduttore radiofonico.

Nei suoi libri, sempre collegati alle varie esperienze di corrispondente estero, tratta i temi della povertà e dell’ingiustizia di cui sono vittime le popolazioni del Terzo mondo.

ore 16.00 Dalia Gallico E’ Presidente del Corso di Laurea in Moda e Design, Università S. Raffaele Roma. Cattedra di Elementi di Progettazione.

Per il Comune di Milano, Assessorato alla Cultura, è dal 2005 responsabile laboratorio comunicazione Art Lab a Palazzo Reale. Responsabile Archivio delle mostre dal 2004 su piattaforma SIRBEC. Ha curato l’ideazione e realizzazione del SIT Sistema Informativo Turistico di Milano (primo premio al concorso Federcultura 2003 (ww.comune.milano.it/turismo), lo studio di riorganizzazione del Castello Sforzesco (1998) e i progetti preliminari per la Città della Moda (98-99).
Direttore Formazione e Servizi al Lavoro Società Umanitaria.

ore 17.00 Fernando Angelucci Educatore

ore 18.00 Massimo A. Bocale Fotografo, Documentarista, Scrittore