Conferenza stampa Brerart – progetto Mudo
Milano

10 Novembre 2015

Mudo-logo

Guarda il video

I Cibartisti hanno fatto da cornice alla conferenza stampa di Brerart per la presentazione del progetto MUDO – Museo Urbano Diffuso Obbligatorio con una propria performance live.

Il fulcro di BRERART 2015 è stato il MUDO, il Museo Urbano Diffuso Obbligatorio che ha visto la realizzazione di un lotto di dieci opere d’arte site-specific, sulle saracinesche di negozi, pubblici esercizi e altri siti, ubicati nella Zona 1 del Comune di Milano. Non è solo questione di “decorare” lo spazio, ma di creare “un museo obbligatorio” per generare “familiarità” tra i residenti e i visitatori di Milano, anche coloro che non frequentano abitualmente i musei; saranno opere d’arte “insistenti” con una “una funzione sociale”. Da qui nasce la definizione di Museo Obbligatorio nel senso che il pubblico è obbligata a vedere queste opere e familiarizzare con l’arte contemporanea, mentre le incrocia.
Non ultima va considerata anche la funzione antidegrado e di recupero di supporti sovente oggetto di vandalismo, con la trovata funzione di opera d’arte. In questo modo infatti, tali supporti vengono rivalorizzati donando anche un aspetto rinnovato e attraente della zona interessata, contribuiendo a qualificare e riqualificare la Zona 1 di Milano, in termini di vivibilità, attrattività culturale e commerciale, sicurezza del territorio.

Il MUDO prevede inoltre il completamento e lo sviluppo di una serie di interventi culturali permanenti e strutturali promossi e in parte già sostenuti dal Comune di Milano Zona 1, dall’Accademia di Belle Arti di Brera, da BRERART, Comufficio, dal WWF e da altre istituzioni e associazioni, ovvero, il consolidamento e protezione degli interventi site specific già realizzati sui muri dei giardini comunali di via T. da Cazzaniga e sede del WWF Lombardia e nei Giardini comunali di Via Montello. Il consolidamento di tali opere sarà realizzato attraverso protezioni a base di speciali vernici conservative e approntamento di intonaci assenti. Il progetto si completa poi con l’implementazione di un sistema di autoinformazione multilingue delle opere realizzate/nde, tramite catalogo digitale e la produzione e apposizione di codici QR (Quick Response), per lettura tramite smartphone e tablet delle informazioni relative alle opere stesse (autore, titolo, ecc.).

Il Capo movimento Cesare Gozzetti ha realizzato una sua opera sulla serranda del locale “Le Rosse” (che offre una selezione di salumi e formaggi di alta qualità accompagnati da prestigiosi vini italiani) che è diventata il tema declinato durante una performance live dei Cibartisti: Chef Gabriele Sechi (show cooking) – Food Stylist Manuela Cavallo (allestimento di catering artistico) – Bartender Terry Monroe e Pietro Giavotto (cocktail tematico abbinato al cibo e ai colori dell’opera) – Musicista Riccardo La Barbera (performance musicale)

comunicato

Info: brerart.com